The Wizard – Di Matteo

“Quando si gioca si gioca con il Barcellona bisogna difendersi bene perchè creano molte occasioni. Gioco all’italiana?- Si può dire ciò che si vuole,l’importante è arrivare in finale.”


Annunci

Barcellona – Real Madrid 1 – 2

“Voglio fare i complimenti a Real Madrid che ha vinto una gran partita e anche il campionato. Certo abbiamo avuto un numero di occasioni sufficienti per ribaltare il risultato, ma non è stato facile trovare gli spazi perchè i loro laterali erano bloccati e molto difensivi.”

FLUSSI DI GIOCO

  • Un aneddoto di un pionere dell’analisi racconta che una volta venuto a contatto con un noto Allenatore , non si fece sfuggire l’importanza di tale strumento e insistette che da quel giorno alla fine del primo tempo fossero pronti filmati e dati da far visionare ai suoi giocatori, che lui stesso chiedeva fossero registrati comunicando con un semplice walkie talkie, un vero innovatore!!!- Parliamo di Arrigo Sacchi!!! –
  • Evitiamo di confonderci la schermata Passaggi è chiaramente la Fase di possesso palla del vostro impianto di gioco, quindi partendo da questo principio potremo iniziare le nostre considerazioni.
  • Sovrapponendo una griglia e l’impianto del modulo relativo alla partita la fase di possesso prende un significato. Analizzeremo il punto più evidente e cioè la differenza di flusso di gioco tra le due fasce.
  • Focalizzando la nostra attenzione sul ruolo del Mediano capiremo subito che qualcosa di anomalo sia successo durante la partita che abbia impedito allo stesso di dialogare correttamente con entrambe le fasce.
  • La Catena di sinistra prevede un Regista di manovra mentre a destra troviamo giocatori prettamente adatti alla fase offensiva. La distribuzione del gioco del mediano ci fa capire che la fascia sinistra sia stata favorita sia dalla presenza del Regista sia da un attenta fase di costruzione da parte del TS e del CS. Ma questo non basta dato che dobbiamo tenere presente che la Fase di possesso palla il 90% delle volte  è la conseguenza al RECUPERO PALLA. Quindi i Flussi di Gioco della vostra squadra sono molto legati alla vostra fase difensiva e chiaramente è impossibile non pensare che il MEDIANO non pressi in modo uguale in entrambe le fasce!!!….. Allora cosa è successo??- Sulla fascia sinistra la collaborazione in fase difensiva tramuta il recupero palla in flussi di gioco, i centrocampisti infatti si abbassano per il pressing, la collaborazione terzino, mediano, difensore centrale, favorisce il recupero palla e il flusso di gioco, chiaramente si nota come il ripiegamento del centrocampo penalizzi l’uscita in velocità e quindi guadagnare il fondo della fascia risulta un attacco difficile da realizzare.Proprio sul centrocampista sinistro possiamo notare come il flusso tenda ad accentrarsi sintomo sicuramente di una uscita lenta della squadra che si è ripiegata troppo sulla fase di recupero costringendolo a temporeggiare in attesa di rinforzi.La fascia destra invece si caratterizza con continui sganciamenti e poca propensione alla fase difensiva creando un buco…. un difetto di flusso di gioco…e conseguentemente sulla zona mediana un difetto di RECUPERO PALLA. Il riquadro rosso mostra come la fascia destra sia stata attaccata profondamente rispetto alla fascia sinistra con passaggi spesso provenienti proprio dalla Punta questo ci chiarisce come siano stati importanti sulla fascia gli inserimenti senza palla proprio da parte del terzino Mauricio Isla che stenta a ricevere palla nella zona del suo Ruolo di terzino destro per chiamare palla spesso dopo aver sorpassato Rafael Van der Vart, che si vede chiaramente come abbia prediletto il taglio per favorire l’inserimento di ISLA, infatti proprio davanti a lui ritroviamo il debito di Flusso di gioco…. atipico e insolito per un centrocampista che lavora prettamente sulla fascia, è chiaro che il suo movimento pricipale sia stato il taglio dentro. tutto questo ha penalizzato fortemente in fase difensiva il pressing del MEDIANO che fatica, le sue uscite non sono supportate la porzione di campo è troppo ampia per il recupero palla portando uno squilibrio nel creare sulla fascia destra FLUSSI DI GIOCO, sottoponendo il difensore centrale spesso a diagonali profonde che vanno a chiudere e a recuperare palla spesso dentro l’area di rigore (addirittura si vede un retropassaggio verso il portiere proprio vicino alla porta- praticamente un recupero all’ultimo respiro!!!) e mettono seriamente a rischio l’impianto difensivo. A questo punto il dialogo diventa difficile proprio perchè gli attacchi subiti sulla fascia destra spesso devono essere tamponati in maniera decisa concedendo calci d’angolo e rimesse laterali. Eviterò di approfondire proprio, per non complicare il post in ogni caso adesso la fase di possesso potrebbe cambiare le vostre idee tattiche. A presto FM PRO

Mourinho

“C’è chi dice che i giocatori più creativi devono essere svincolati da compiti difensivi. Io credo che chi dice questo conosce poco il calcio. Può dirlo un tifoso, un giornalista o un critico che non se ne intende, o un allenatore che non è arrivato ad alti livelli oppure ci è arrivato ma non si è affermato, perchè nel calcio di oggi questi concetti sono superati. Gli undici che scendono in campo devono essere all’altezza sia in fase di possesso palla sia quando è l’avversario ad avere il pallone tra i piedi.”

“Mi piace che la mia squadra controlli il pallone, che lo faccia circolare, che abbia un buon gioco di posizionamento e che i giocatori sappiano chiaramente come occupare gli spazi. Insieme a questo, anche difendere bene e avere qualità individuale, sono aspetti decisivi. Un buon posizionamento difensivo come squadra, a formare un blocco coeso che possa giocare con linee molto vicine, è un’altra caratteristica della mia squadra. Ci sono squadre molto preoccupate dell’aspetto difensivo e per questo, durante le partite, si trovano in imbarazzo quando sono costrette a passare dal pressing al possesso di palla. É un aspetto sul quale lavoro molto: ripartire dopo aver riconquistato il pallone. Ci vuole la capacità di giocare a protezione della difesa, e una volta entrati in possesso di palla, saper variare questa modalità fondamentale: recuperare le posizioni in campo o far uscire la palla dalla zona di recupero (pressione).”….. Mourinho

Il Finto Mediano

L’obbiettivo principale di far uscire il Centrale difensivo in Marcatura su l’uomo più pericoloso tra le linee (trequartista) pone le basi di una partita ad alta intensità da parte del vostro centrocampo. Illustrare le differenti sfumature tattiche richiederebbe spiegazioni complesse e spesso difficili persino da ascoltare, quindi prendiamo i principi base. L’uscita del difensore centrale crea subito un 3142 statico in fase di non possesso ponendo la difesa a perdere la copertura dell’ampiezza del campo per favorire la copertura della profondità. Cardine della manovra il Centrale a Coprire (cerchio rosso) in grado di dirigere con grande sicurezza le diagonali difensive avendo l’accuratezza di scegliere un giocatore capace di ricoprire ampie porzioni di campo. L’atteggiamento statico della difesa, predilige la difesa delle corsie centrali concedendo agli attacchi sulle ali di essere accompagnati dai terzini, la difesa in fase di non possesso si dispone a rombo inserendo un Finto Mediano in marcatura e  valutando la scelta di un giocatore si molto aggressivo  ma altrettanto bravo nel ricoprire entrambi ruoli, capace di saper gestire con grande personalità una palla recuperata sul trequartista. Il centrocampo infatti è sbloccato dal tenere un profilo attendista, il recupero palla può essere gestito cercando un pressing molto alto, con anticipi sulle vie centrali e ripartenze sulle corsie esterne. Gli esterni dovranno tenere un grande ritmo sia in copertura sia sia nel far ripartire la squadra nell’uscita dalla transizione positiva  e saranno l’ago della bilancia dell’equilibrio delle due fasi di gioco, in ogni caso preparatevi ad una partita al CARDIOPALMA….A presto

Fino alla Fine……

Il Cursore di Fascia

Tutte le squadre sognano un giocatore abile nei Cross sulla fascia ma sfruttarlo non è da tutti. Come al solito le sfumature del Cursore di Fascia sono molte in base alle sue qualità e alla strategia della squadra impostata dall’allenatore, ma il punto focale da tenere a mente è ….che quando un giocatore lascia il vuoto dietro di sè l’allenatore deve dire ……FATEGLI SPAZIO!!!!. – Nello screen si evidenzia un errore grossolano nel settaggio della squadra che non permetterà all’Inter di fare la differenza sulla fascia fino a che non saranno corretti gli errori del settaggio. Il Cursore di Fascia ha bisogno di campo libero per andare al Cross e l’attacco deve lavorare per lui insieme al centrocampo, per portargli via più avversari possibili .Ecco perchè le Punte devono essere giocatori in grado di attaccare la PROFONDITA’ con Forza e Fisicità, l’andare incontro a chi porta il pallone lungo la fascia vanifica le sgaloppate del Cursore per attaccare il fondo, e spesso se avviene il Cross in area la superiorita’ numerica difensiva è così schiacciante che fare gol sarà una vera impresa. E il centrocampo? Fondamentale…. ricordatevi il centrocampista vicino deve sempre essere a rimorchio cioè dietro il cursore, serve per garantire qualità e rifinitura nell’attacco alla fascia e per evitare di farlo continuamente rischiare nello scontro contro il terzino….. mentre in area preoccupatevi di avere un 3 vs 3 cercando un inserimento favorito dallo spazio che le punte hanno creato dietro di sè attaccando la profondità. In ogni caso questa è una delle tante soluzioni che potrete adottare grazie al Cursore di Fascia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: