Montella: Organizzazione Difensiva

FM Fiorentina

Prendendo spunto dal grande calcio giocato abbiamo estrapolato da FM come potersi organizzare in fase di non possesso mantenendo il princìpio della difesa aggressiva. Dobbiamo tenere sempre presente che uscire in pressione per un difensore centrale comporta per i compagni di reparto sapersi riadattare, spesso perdendo posizione o marcature, in un contesto in cui anche il giocatore più intelligente potrebbe essere in difficoltà, quindi per la squadra deve essere un rischio ben calcolato in base al tipo di avversari che abbiamo di fronte e alle loro peculiarità offensive. Naturalmente il Timing delle azioni e delle transizioni potrebbe non sempre permettere la perfetta applicazione dello schema difensivo ma sicuramente un buon settaggio vi fornirà ottime probabilità di vedere una situazione tipo lo screen in questione, che deve rispecchiare i princìpi tattici del vostro modo di giocare.Giocare stile Montella infatti vuol dire dare alla squadra un’ottima Organizzazione Difensiva che però non è esente da rischi, infatti su palla esterna a centrocampo i movimenti della catena sono  fondamentali se consideriamo che il difensore centrale ha compiti di aggressione sulla mediana. Partendo infatti dalla scelta dell’altezza della linea difensiva  i l terzino e il centrocampista di riferimento devono adattarsi all’avversario che scende in fascia palla al piede, per il difensore centrale (Roncaglia in questo caso) le migliori opportunità per aggredire possono scaturire dall’isolamento della punta che ricevendo palla, spesso, sulla corsa deve avere come massima soluzione offensiva quella di allungarsi sulla fascia. Questo cosa vuol dire? – Che teoricamente non c’è uno schema fisso dato che bastano caratteristiche diverse dell’avversario per dover modificare lo schema. La valutazione della qualità dell’esterno che porta palla è fondamentale….se per esempio avesse capacità di giocare una palla filtrante in anticipo sulla punta Roncaglia potrebbe trovarsi nella situazione di uno contro uno  in posizione troppo avanzata, questo lo sottoporrebbe a perdere il vantaggio di direzionare la punta in fascia e a dover rischiare di essere saltato in velocità. Questa è solo una delle varianti possibili che si potrebbe risolvere cercando l’aiuto del mediano incontrista in ogni caso il concetto che deve rimanere fermo in ogni allenatore è la volontà di giocare con una difesa aggressiva con l’idea che sia il difensore centrale colui che dovrà recuperare palla per dare modo al centrocampo di essere pronto sulla transizione e per uscire rapidamente in base alla vostra idea offensiva. prima di chiudere vorrei chiarire cosa si possa intendere per USCIRE in Transizione: semplice dovete passare la linea di centrocampo, ma non prima di esservi dati una buona Organizzazione Difensiva. A presto….

Annunci

Scuola di Calci Piazzati

La traversa di Jovetic regala un’altra chicca di Vincenzo Montella che sfodera il repertorio dei Calci Piazzati che potrebbe mettere paura a qualsiasi squadra una volta affinati i movimenti. A presto…..

Fiorentina vs Juventus – L’ARENA DEI GLADIATORI

Dopo polemiche scippi, sgambetti e ritorsioni inutile dire che FIORENTINA -JUVENTUS si preannuncia come una delle sfide più belle del campionato 2012/13. Due allenatori a confronto, moduli speculari ma con interpreti e mentalità differenti e la voglia da parte di entrambi di dare un segnale forte alle dirette antogoniste. Serviranno nervi d’acciaio sia per chi vedrà la partita dalla panchina sia per chi sarà in prima linea in campo, ma dal punto di vista tattico sarà una bella sfida da analizzare, di sicuro per entrambi gli allenatori avere il predominio territoriale sarà uno dei problemi e una delle chiavi per uscire vittoriosi dall’ ARENA DEI GLADIATORI. Staremo a vedere…..a presto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: