I talenti di Reja

rejaAprendo un finestra sull’Atalanta di Reja non è possibile non notare come ci siano interpreti interessanti pronti sia per una grande squadra sia per palcoscenici oltre i confini italiani. La scuola orobica ha sempre sfornato pezzi unici  per le big e Bonaventura, Zappacosta e Baselli non saranno gli ultimi campioncini che le ottime strutture della Dea hanno saputo valorizzare nel campionato italiano. Quest’anno i nerazzurri bergamaschi sono stati etichettati come “squadra ostica” e scomoda da incontrare, frutto non solo di una buona organizzazione tattica nelle due fasi, ma anche di una attenta composizione dei reparti che gli consentono una buona interpretazione nell’idea di base e un buon atteggiamento anche qualora sia previsto un cambio di modulo. Bene diamo uno sguardo più da vicino. Leggi il resto dell’articolo

Allegri 433MrA : il confronto

massimiliano-allegri

Leggi il resto dell’articolo

ALLAN

allan-udineseTra i gioielli dell’Udinese anche quest’anno Allan Marques Loureiro meglio noto come Allan stà raccogliendo i consensi degli osservartori tanto che una nota squadra italiana ha presentato un’offerta concreta per il giocatore. Il centrocampista brasiliano da tempo porta numeri inconfondili al proprio centrocampo con una crescita non solo caratteriale ma anche, tecnica….

Leggi il resto dell’articolo

Mateo Kovacic – Playmaker d’attacco

Kovacic10a                                                                 thank you for wallpaper to Bagaz

Se il calcio italiano soffre di un profondo smarrimento  a causa della cattiva programmazione sul lungo termine  …. gli allenatori di sicuro hanno il compito di ridare la giusta identità ai talenti che calcano i manti erbosi nazionali.  Proprio Mancini che nella sua tesi a Coverciano aveva chiaramente descritto il ruolo del trequartista ha cercato immediatamente di ridare fiducia ad un giocatore che per adeguarsi al precedente modulo tatticamente complicato per lui, si stava lentamente perdendo alcune delle sue caratteristiche: Leggi il resto dell’articolo

Guardiola: Filosofia universale (offensive phase)

Pep GuardiolaNon sono molto incline a parlare di Guardiola…. il web è pieno di argomentazioni che si rischia di non saper cosa dire sulla sua visione del calcio, tanto che mi sono avvicinato al suo credo non tanto tatticamente, quanto più alla ricerca di qualcosa di diverso.  La prestazione  del Bayern contro la Roma è sotto gli occhi di tutti ed è inutile parlare di confronti, penalizzando o elogiando giocatori a cui non è possibile insegnare niente nè tatticamente nè tecnicamente….. il calcio di Guardiola ha il sapore di una ricerca personale, dove libertà e distanze si fondono ….e  il gesto tecnico diventa spontaneo.

Cercherò di fare un’analisi chiara fornendo una mia opinione personale, ma dovrete seguirni passo per passo, sarete voi poi a trarne le conclusioni….. Leggi il resto dell’articolo

Il Cholo – Il libero davanti alla difesa

Atletico Madrid-JuventusSe parliamo di Champions League l’Atletico Madrid non è più una novità ma ormai una realtà consolidata…. meriti di una società che in tre anni di mercato fortemente sbilanciato in uscita ( Savio, Radamèl Falcao, Adriàn, Filipe Luis e Diego Costa… e il non riscatto di Courtois ) è riuscita ad imporsi nel panorama nazionale e internazionale con una politica rischiosa ma efficace…. il Cholo Simeone con suo atteggiamento da tifoso più che da Mister, incita  si sbraccia, urla ( è lui il dodicesimo in campo ) ma in conferenza stampa mai un accenno di una rosa umile nel panorama internazionale, mai una scusa….  i nuovi arrivi sono importanti ma devono metabolizzare la mentalità dei colchoneròs che non lascia spazio ad un calcio spettacolare che non sia al servizio del risultato, quindi dentro la vecchia guardia con i nuovi che dalla panchina assorbono la carica del Calderòn, in attesa di essere pronti alla battaglia. Leggi il resto dell’articolo

4231 – Gabbia sul Metodista e pressing ultraoffensivo

Roma - Sampdoria (Visuale TV)Il Centromediano metodista è per molte squadre il centro di smistamento delle vie di uscita del gioco avversario… con moduliroger Schmdit predisposti tipo 433 e 352. La decisione di una gabbia di contenimento è spesso un’opzione molto apprezzata dagli allenatori e noi abbiamo provato per voi  con il 4231 e alcune teorie di Roger Schmdit ( Red Bull Salisburg ) sulla possibilità di applicarla.

# Schmdit grande esperto del 442 adatta il 4231 al suo Salisburgo ed è un grande estimatore del pressing ultraoffensivo in base alle situazioni dell’avversario… la sua percentuale di vittorie è di 51.19% #

Contro un 433 ( una delle soluzioni ) la facile collaborazione dell’ asse  Punta/Centrocampista Offensivo limita molto i tempi per stringere la Gabbia con palla al terzino, utilizzando l’ esterno sul Lato Forte a fare schermo al portatore di palla in una posizione intermedia, che eviti la giocata centrale. Questo porta il Terzino sul Lato Forte e il Mediano di riferimento ad assumere una posizione aggressiva sugli appoggi frontali del portatore di palla avversario. Questo movimento di copertura dell’ esterno del 4231 porta il terzino avversario di riferimento ad avere più libertà di poter ricevere la prima palla da l portiere. Leggi il resto dell’articolo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: