Chi parte bene è a metà dell’Opera – parte 2

La fase due del Post che chiarisce l’importanza e il vantaggio tattico posizionale ottenuto con un’azione iniziale ben programmata.

Annunci

Chi parte bene è a metà dell’Opera

Valutare bene come far partire l’azione è un consiglio da tenere presente. La regola principale è sempre quella di iniziare dove possiamo avere subito la superiorità numerica e prendendo lo screen come punto di riferimento vediamo subito che la punta in un 451 ha grosse difficoltà  a coprire lo scambio tra i due difensori centrali. Il portiere allora diventa punto focale dell’inizio della fase offensiva quindi è bene disciplinarlo subito a giocare sul difensore da voi indicato. Il settaggio dei due difensori centrali è chiaramente da valutare in base alla qualità tecnica degli interpreti ma un consiglio che mi sento di dare  è che il portiere deve giocare subito palla sul centrale più forte fisicamente o il più rapido per tamponare un eventuale errore che potrebbe consegnare palla agli avversari in posizione ultraoffensiva. Chi riceve palla dal portiere ha un solo compito, cioèn  evitare la giocata avanzata. Potrebbe sembrare eccessivo giocherellare davanti alla porta  ma il settaggio ferreo di un centrale difensivo libera l’altro permettendogli di entrare a far parte della fase offensiva e consegnandogli le chiavi della prima giocata utile della vostra strategia di attacco. Infatti il centrale che riceve lo scarico ha la possibilità di interpretare vari settaggi in base anche alle sue caratteristiche, adeguando le sue giocate alla strategia che vorrete attuare. Nello screen vedete attuato il principio che se uno attacca la profondità (terzino) l’altro viene incontro (centrocampista), cercando di passare il centrocampo con il passaggio di scarico laterale di un centrocampista sul terzino o sulla punta. Per questo schema  il centrale difensivo deve chiaramente giocare corto in posizione avanzata senza far intervenire le sue doti creative. Il centrocampo in questo caso diventa fondamentale per l’esecuzione della rapidità della manovra più sarà vicino nel momento in cui il difensore centrale imposterà più gli avversari saranno presi di sorpresa. Questo reparto infatti diventa l’ esca che costringe i centrocampisti avversari a rischiare molto di più nel pressing e negli anticipi per recuperare palla, dato che sulle fasce avranno sempre un tempo in meno rispetto alla fase offensiva avversaria. Mi raccomando allora ” Chi parte bene è a metà dell’Opera”….. A presto

Un Attaccante Completo – Carlos


Tripletta di Carlos, destro, sinistro e girata in area.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: