Paulo Sousa: il basculamento

paulo.sousa.profilo.fiorentina.2015.16.538x358Cerchiamo di capire il punto di forza della Fiorentina di Paulo Sousa che ha spiazzato tutti i propri avversari rivisitando in chiave moderna  un concetto base di un noto modulo. In effetti un vento di novità ha soffiato nel campionato italiano…. e Paulo Sousa vuole farsi paladino di questa notizia.. Leggi il resto dell’articolo

Annunci

Il Cholo – Il libero davanti alla difesa

Atletico Madrid-JuventusSe parliamo di Champions League l’Atletico Madrid non è più una novità ma ormai una realtà consolidata…. meriti di una società che in tre anni di mercato fortemente sbilanciato in uscita ( Savio, Radamèl Falcao, Adriàn, Filipe Luis e Diego Costa… e il non riscatto di Courtois ) è riuscita ad imporsi nel panorama nazionale e internazionale con una politica rischiosa ma efficace…. il Cholo Simeone con suo atteggiamento da tifoso più che da Mister, incita  si sbraccia, urla ( è lui il dodicesimo in campo ) ma in conferenza stampa mai un accenno di una rosa umile nel panorama internazionale, mai una scusa….  i nuovi arrivi sono importanti ma devono metabolizzare la mentalità dei colchoneròs che non lascia spazio ad un calcio spettacolare che non sia al servizio del risultato, quindi dentro la vecchia guardia con i nuovi che dalla panchina assorbono la carica del Calderòn, in attesa di essere pronti alla battaglia. Leggi il resto dell’articolo

Un lavoro da mediano

 

Fase Difensiva FiorentinaLa posizione di Quadrado come Seconda Punta ha messo in difficoltà Ambrosini nel coprire gli spazi a centrocampo…. Montella chiede ai suoi di continuare a fare i miracoli…… la mancanza infatti di una vera punta centrale tormenta i suoi schemi che nonostante tutto sorprendono per efficacia e fantasia. Ma la fase difensiva ha presentato il conto, con  Ambrosini che nel sovraccarico di compiti difensivi si è ritrovato  a dover sopperire al ruolo di Centrocampista e Incontrista  o per meglio dire di Mediano a tutto campo …..Nel 433 disegnato da Montella, Tomovic e Aquilani creano una situazione di pressione che dovrebbe permettere a Quadrado di liberarsi nei semispazi interni alla difesa romanista, con la condizione che dietro la difesa rimanga a 3 con Valero e Vargas pronti in situazioni di emergenza a tappare i buchi e le falle tattiche.Fase Difensiva Fiorentina 1Ma gli screen mettono in evidenza i problemi della Fiorentina nelle situazioni di palla scoperta….. Ambrosini infatti si ritrova impotente quando le diagonali di gioco della Roma prevedono gli uomini posizionati sugli esterni. La difesa a 3 ha cercato di temporeggiare il più possibile aspettando che Ambrosini o Vargas riuscissero a ricompattare la linea, ma la Roma ha cercato sempre di impedire che ciò avvenisse. La linea arretrata viola si è trovata in difficoltà nell’aspettare le scalate del 4° uomo, questo non ha permesso di coprire l’ampiezza del campo dando la possibilità agli avversari di ricevere palla sempre in condizioni ottimali.Fase Difensiva Fiorentina 2Nel prosieguo dell’azione si vede bene i rischi a cui è andata incontro la Fiorentina e la mole di lavoro che il ruolo di  Ambrosini  prevedeva…. le situazioni di linea scomposta sono sicuramente state calcolate per ridurre il GAP tra il reparto difensivo e il centrocampisto difensivo viola maFase Difensiva Fiorentina 4i rischi dei tagli interni alla linea difensiva sono stati molto alti in combinazione alla scarsa copertura in ampiezza anche quando la linea si ricomponeva a 4. Un gioco difensivo ad alto rischio considerando che la difesa spesso costretta a scappare indietro su palla scoperta affrontava il recupero palla davanti all’area di rigore con le fasce facilmente attaccabili.Fase Difensiva Fiorentina 3C’è da dire che Montella ha sempre dichiarato che il suo calcio offensivo parte dalla condizione che si possa accettare l’uno contro uno difensivo ma l’impressione è che gli spazi concessi vadano oltre il profilo difensivo di una squadra ben organizzata, a volte infatti la difesa sembra quasi….sola. A prestoFase Difensiva Fiorentina 6

Danny Murphy – Professional Midfielder

Danny Murphy2
Anche su FM Danny Murphy lascia il segno dopo 20 anni di carriera, il Professional Midfielder dall’inizio della sua carriera ha collezionato 722 presenze e 118 gol tra campionato e le varie coppe disputate dall’esordio con il Crewe Alexandra fino alle più blasonate Liverpool, Charlton, Tottenham, Fulham e infine Blackburn Rovers. Mediano leggenda è un veterano della Premier League il Q.P.R. lo ha lusingato fino all’ultimo prima che prendesse la decisione di lasciare il Fulham per accostarsi al Blackburn nella Npower Championship, le sue caratteristiche sono quasi uniche nella lettura delle geometrie del centrocampo molti degli addetti ai lavori dicono che Yaya Tourè è il giocatore più vicino per capacità con un briciolo di carisma in meno, mentre se dovessimo arrivare in Italia solo Daniele De Rossi potrebbe competere. A presto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: