Atletico Madrid: Attaccanti difensivi

atletico8

Le capacità difensive dell’Atletico de Madrid ormai sono materia di attenzione e di studio da parte di analisti e appassionati del settore, tanto che quello che per molto tempo è stato condannato ed etichettato come vero e proprio anticalcio, oggi ha creato una corrente vera e propria che ha messo in discussione alcuni dogmi che hanno dominato il calcio internazionale. Leader e rivoluzionario del movimento è sicuramente il Cholo Simeone, chiassoso al limite del rissoso all’interno della sua area tecnica, è diventato presto il peggior avversario da affrontare nel panorama calcistico. La sua capacità di non far giocare il proprio calcio alle squadre avversarie ha innescato una smorfia amara nel viso dei suoi colleghi allenatori ogni volta che l’urna accoppia l’Atletico de Madrid.

Dalla Semifinale UCL abbiamo estrapolato alcune immagini tattiche interessanti…

Leggi il resto dell’articolo

La notte dell’ Allianz Arena

Assisteremo ad una finale diversa perchè le assenze condizioneranno i moduli di partenza. Per il Bayern si configura un nuovo disegno nella fase difensiva, la mancanza di Badstuber, Alaba e Luiz Gustavo mischia le carte su come potrebbero essere posizionati inizialmente i 4 della linea difensiva. L’entrata di Tymoshchuk in grado di ricoprire il ruolo di centrale difensivo e mediano potrebbe presagire una marcatura a tutto campo di Didier Drogba nel caso fosse tra i 4 della linea difensiva ma se dovesse essere impiegato a centrocampo porterebbe il Bayern ad una partita più vivace nelle transizioni positive dato che la trequarti avrebbe molti meno compiti di copertura. Il Chelsea che perde la coppia regina Terry-Ivanovic nelle sostituzioni se la cava meglio con Cahill e David Luiz, se l’assenza di Meireles può essere sopperita da Essien o Romeu, la perdita di Ramires costringerà Di Matteo ad una organizzazione offensiva diversa che potrebbe portare Drogba a mantenere una posizione più alta. Nodo cruciale saranno le posizioni a centrocampo che detteranno l’interpretazione dei due allenatori con la decisione cruciale su chi e da dove spetterà il compito di far ripartire la propria squadra. Il Chelsea ha dimostrato la grande disciplina dei suoi centrocampisti mentre il Bayern oltre alla decisione su Tymoshchuk inserirà Muller trequartista che in questa posizione quest’anno ha sfornato ottime prestazioni con 5 gol e 7 assist. Sulla carta forse il Bayern giocando nel suo stadio è avvantaggiato anche per la grandi duttilità delle due ali Robben Ribery che gli permette di giocare anche a ruoli invertiti optando sia per l’entrata centrale sia per attaccare il fondo con i cross, in più la grande potenza di fuoco di Mario Gomez terrà in tensione la difesa del Chelsea che dovrà concedergli poco spazio cercando di evitare di abbassarsi troppo, ma Di Matteo porta la calma di chi ha fatto le scelte giuste nell’arrivare alle semifinali e battere l’ambitissimo collega Pep Guardiola e in panchina potrebbe aver tenuto per sè un pò di pretattica per il secondo tempo con l’ingresso di Torres e Sturridge per attaccare il terzino Diego Contento new entry dell’ultimo momento poco utilizzato e che ha 22 anni dovrà dimostrare di saper affrontare avversari di alto livello, senza contare che forse in un finale ai rigori potrebbe essere favorito proprio il Chelsea. Staremo a vedere……. A presto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: