Ranieri : Ricomincio dal 442


mahrezNazionalità algerina classe 91′ (24 anni appena compiuti) Riyad Mahrez è un esterno poco conosciuto in Italia solo a chi non segue la Premier League… in realtà con 4 gol nelle prime quattro giornate ufficiali ha stravolto le testate giornalistiche inglesi diventando l’emblema della rivoluzione che Ranieri ha voluto al Leicester e forse, il prossimo ennesimo talento che verrà conteso da qualche Big molto attenta. Nelle due stagioni precedenti il Leicester si è  affidato prima all’esperta punta Nugent che nel 2013/14 con 20 gol e 18 assist trascinò la squadra insieme al più giovane Vardy ( formando una coppia da 36 gol), per poi virare l’anno scorso ad un attacco più vario che  affiancava altri tre giocatori come Kramaric Wood e Ulloa per sopperire in termini di gol ad un’annata meno prolifica. In effetti le statistiche sono state sorprendenti…. l’ex allenatore Pearson schierando o virando spesso a partita in corso a  3 attaccanti con Nugent o Ulloa come punto di riferimento centrale ha potuto rendere imprevedibile l’attacco grazie alla varietà del reparto, così da 0,76 gol a partita è passato a ben… 2 gol a partita!!! Per gli addetti ai lavori Pearson è stato un manager davvero coraggioso e spettacolare e la notizia del cambio di allenatore è stata una vera doccia fredda.

Ranieri è arrivato lasciando perplessi molti fedelissimi dell’ex…

– :” Davvero una scelta banale ” secondo Gary Lineker –

e il naufragio greco non è stato il suo biglietto da visita migliore per affrontare i media inglesi, ma come lui stesso ha dichiarato – :” Non potevo rinunciare all’unica chance di tornare ad allenare in Premier “.

leicester

442 italiano Ranieri ha espressamente voluto un gioco semplice ma efficace e un connotazione tattica che gli permettesse di sfruttare il massimo potenziale dalle fasce in fase di rifinitura offensiva, aumentando notevolmente i numeri difensivi della propria retroguardia.

Ultimi per possesso palla e percentuale di passaggi positivi Leicester difficilmente porta tanti uomini in area di rigore affidandosi molto più a rifornire i pochi ( spesso anche uno ) che stazionano o attaccano l’area di rigore.

leicester2

In un campionato fortemente caratterizzato da forti esterni che riforniscono l’area di rigore di cross per attaccanti di stazza, Ranieri ha pensato bene di blindare l’area di rigore il prima possibile schermandola sui tiri da fuori con centrocampisti più metodisti che Registi ( la richiesta e l’arrivo di Inler dal Napoli è molto chiara in fase tattica). Stringere la linea difensiva ha richiesto un surplus di lavoro degli esterni che sono passati da compiti specifici a compiti in entrambe le fasi mantenendo però due principì validi della fase difensiva e cioè il primo di controllare e limitare l’azione avversaria e il secondo di evitare di farsi saltare nelle situazioni dove gli interni di centrocampo partecipino al raddoppio sugli esterni.

leicester3

Albrighton è sicuramente il più adatto ad interpretare questo tipo di strategia essendo un giocatore di fascia più completo e la sua caratteristica di essere un destro naturale si sposa benissimo con la difficoltà che il Leicester trova successivamente nell’attaccare la profondità delle fasce avversarie…. le sue peculiarità gli permettono quindi di convergere sul piede forte già sulla trequarti per il cross lasciando in più a Schlupp lo spazio per arrivare a supporto.  Molte delle combinazioni classiche del 442 sulle catene esterne hanno però meno efficacia proprio perchè almeno Albrighton ma a volte anche Mahrez ripartono da zone più profonde verso la propria porta e devono percorrere più campo allungando i tempi di attacco.

leicester4

La soluzione principale non poteva essere che un attaccante  dalle caratteristiche di Schinji Okazaki.

Proprio perchè la squadra attacca con difficoltà l’ultimo quarto di campo è importante avere una punta ad alta intensità di lavoro che possa sopperire a questa mancanza.

Opportunista tecnico e rapido, Okazaki è bravo nel possesso palla ma lo è forse di più in fase di non possesso, e questa è una caratteristica che il Leicester non si è fatta scappare, in più e un frontman che può stare con continuità in doppia cifra.

Ma tornando all’ argomento principale non possiamo non notare questo dichiarazione di Ranieri prontamente ritwittata:

IMG_1450

-” Provo ad aiutare Mahrez ad essere un giocatore più completo, voglio aiutarlo a migliorare difensivamente. Penso che possa migliorare tanto, lui è giovane”-

Attaccante esterno forse più adatto ad un 4231 può dare il massimo ai 25/30 metri dalla porta…. mentalmente ha una forte predisposizione ad essere determinato nei suoi compiti offensivi e rapidità e tecnica sono esaltati dall’ esplosività.

IMG_1442

Rispetto a Mohamed Salah che è un guastatore e un incursore, Mahrez può completare un reparto che richieda anche un giocatore che sappia saltare l’uomo e rifinisca o concluda l’azione. Rispetto alla gestione Pearson nelle prime 4 presenze ha notevolmnte aumentato la statistica Shot for Game passando da 2.1 stagione 2014/15 a 3.25 nella fase iniziale del campionato, a confermare la fiducia di Ranieri nel cosiderarlo ormai un pilastro fondamentale su cui poter creare un progetto.

IMG_1439Nella prima di campionato contro il Sunderland è Man of the Match e sono molto chiari i suoi compiti, riceve solo due passaggi dentro l’area di rigore eppure effettua 5 tiri (1 il gol su rigore) all’interno dell’area…. due azioni pericolose se le crea letteralmente da solo.IMG_1440

Contro il West Ham parte da lontano e attaccando continuamente l’area di rigore con la sua tecnica e il suo Dribling a rientrare stretto.

Arjen Robben ha queste peculiarità in realtà molti pensano che Mahrez in una grande squadra  sotto la guida di un allenatore esperto (qualcuno parla di Wenger) potrebbe essere il nuovo Di Maria….!!!

 

 

IMG_1441Lo stesso Tottenham ha avuto difficoltà a tenerlo… ma in tutti gli screen non è possibile non notare come riceve palla nel terzo/quarto del campo sempre leggermente defilato, i suoi passaggi (rossi) sbagliati sono sempre insidiosi all’intrno dell’area e i suoi dribling calpestano le linee bianche dell’area avversaria…. Tiro o rigore queste sono le priorità di un giocatore del genere….

Deve crescere ma il potenziale c’è……qualcuno lo ha già capito, italiane avvertite.

A presto….!!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: