Giampiero Ventura – 352 TN .


352 Torino VenturaDopo il successo del 4231 RM di Mourinho ecco un’altra compagine che verrà analizzata da fmprofessional in una serie di post a puntate per spiegarne concetti e filosofia di gioco interpreti e schemi, stiamo parlando del nuovo Torino di Giampiero Ventura, metamorfosi di un allenatore che non ha mai messo in discussione il suo calcio offensivo mantenendone nel tempo i princìpi e plasmandoli alla ricerca del suo nuovo  352 TN.Torino di Ventura1Per iniziare a capire l’impianto voluto da Ventura, che presenta un 352 con meno qualità rispetto alle più attrezzate Juve, Inter e Fiorentina che possono permettersi grazie alla qualità dell’esterno e della mezzala di creare costante superiorità numerica tra il centrocampo e l’attacco, parleremo nei primi screen dell’equilibrio ricercato dal Torino nelle tre fasi grazie  alla compattezza richiesta a centrocampo nelle combinazioni mezzala/esterno. Nel Torino infatti due centrocampisti lavorano sempre in parallelo… in termini scacchistici i granata mantengono sempre il controllo delle caselle centrali con compiti diversi,  cercando in Vives il mix tra Regista e Incontrista affiancato da un altro giocatore che come lui dia geometria polmoni e soprattutto che si faccia sentire sul recupero palla. Da qui la classica disposizione di un centrocampo con un Regista arretrato  che permetta la rotazione in avanti in fase di possesso, garantita dal rientro (Vives) di un giocatore che ha un ruolo di garante della difesa a 4.Torino di Ventura8

Un aspetto molto importante che dà al modulo una connotazione prettamente difensiva con esterni che partono dalla linea arretrata o al massimo dalla mediana a supportare la fase offensiva ma che non hanno i tempi giusti per essere delle vere e proprie ali del 352, con compiti nella fase di non possesso di tornare in quella che è un vera difesa a 5 + 1Torino di Ventura6. Questo ha portato il Mister ha dover delegare ad un centrocampista SPICCATI COMPITI OFFENSIVI negli inserimenti a fare il terzo in attacco.Torino di Ventura9 Le passate esperienze nel 424 infatti  hanno portato Ventura alla considerazione che l’area di rigore debba essere presidiata da almeno due attaccanti per essere pericolosi  quindi nel settaggio di FM  gli esterni granata ( almeno uno) devono avere spazio e capacità di arrivare profondi a fare il quarto in attacco. Quindi vediamo come si configura l’impianto base del 325 TN

Torino di VenturaCome possiamo vedere nello screen piccolo in fase di non possesso il Torino si posiziona in un difensivo 5122 che nel settaggio di FM richiede un’attenzione accurata ai Ruoli e agli interpreti che formano le catene. Catene che costruiscono specialmente nelle combinazioni Difensore centrale/Esterno/Mezzala che difficilmente portano un possesso palla sopra la linea di centrocampo… per questo Ventura al movimento avanzato di un centrocampista chiede ad una punta un movimento in incontro tra le linee.  A sinistra spesso Ventura predilige uno spazio volutamente aperto proprio per le caratteristiche dei giocatori in rosa, Farneroud, D’Ambrosio, Pasquale, El Kaddouri infatti sono tutti giocatori che possono esprimersi con il massimo delle potenzialità in questa zona, mentre sul lato di Cerci l’esterno deve avere caratteristiche di alta adattabilità a centrocampo dato che il Cristiano Ronaldo granata detta i movimenti …. e chi arriva da dietro deve avere le qualità per garantire sostegno.  Ma il principìo principale è che gli esterni mantengano l’equilibrio centrocampo/difesa creando con i due piloni di centrocampo una linea a 4 che realizzi situazioni di superiorità numerica nella fasi di perdita di possesso palla.  Torino di Ventura4L’attacco infatti è gestito principalmente da tre uomini che lavorano centralmente con Immobile perno centrale che arretra tra le linee e spesso la funzione degli esterni è fondamentale per non perdere questa forza centrale, il loro ruolo di presidiare le fasce, non disperde le potenzialità offensive del Torino che frontalmente allo specchio della porta attacca con tre uomini con i tagli di Cerci i contromovimenti di Immobile e gli inserimenti del centrocampista offensivo scelto da Ventura. Quando il centrocampista si allarga infatti (screen qui sotto) l’attenzione dell’allenatore di FM è che si concretizzi il 2 contro 1 in fascia dove però la mezzala rientri subito ad attaccare l’area di rigore, sarà infatti la sovrapposizione del terzino a cercare il fondo che porterà la soluzione della palla nel mezzo Torino di Ventura5Ma l’idea principale è sempre la sicurezza di avere un centrocampo compatto con due giocatori di buona aggressività a proteggere la difesa a tre… in certi momenti di possesso palla il Torino ha fasi transitorie nel 343 che gli garantiscono un fronte d’attacco organizzato supportato nelle transizioni negative dalle coperture preventive. Purtroppo però la qualità del centrocampista che si inserisce è fonte di tanta attenzione sul fronte dei risultati portati alla squadra…. nell’organico del Torino infatti ci sono buoni giocatori che portano a termine con qualità il singolo compito impartito, ma spesso in un ruolo delicato come quello di inserirsi sul fronte d’attacco, Ventura avrebbe bisogno di un giocatore più completo e meno specifico. A presto

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: