Mourinho – 4231RM ….


Real Madrid FOTOContinua l’articolo sul 4231RM per chiarire la fase difensiva e l’interpretazione nella zona asimettrica del modulo che come vedremo necessita delle dovute attenzioni. Come premessa possiamo dire che abbiamo sempre detto che non esiste un’unica interpretazione e che le sfumature e i dettagli ormai fanno la differenza su moduli apparentemente uguali, ma i concetti di base sui punti di forza e di debolezza devono sempre far parte del bagaglio tecnico dell’allenatore di FM. Quindi parleremo dei SEMISPAZIR. Madrid - Sevilla (Visuale TV)Nel 4231RM possiamo vedere un concetto avanzato dell’occupazione degli ampi spazi che i movimenti dei compagni possono creare nell’interpretare una strategia dell’impianto. Se prendiamo il terzino  l’atteggiamento nel 4231RM è quello di anticipare la fase offensiva e la transizione difensiva posizionandosi rispetto all’avversario in anticipo sulla fase di possesso palla.  I semispazi infatti sono spazi che non escludono la partecipazione ad entrambi le fasi di gioco ma che possono avvantaggiare la squadra qualora la propria squadra inizi la manovra offensiva o ripieghi in fase difensiva. In ogni caso parliamo di occupazione in anticipo sull’avversario che richiede caratteristiche fisico/mentali adatte all’interpretazione. Se guadiamo lo screen possiamo subito vedere che il 4231RM dìa sempre la possibilità al terzino di poter spingere profondamente ma senza le dovute coperture preventive non può escludersi dal partecipare attivamente alla fase difensiva in fascia, quindi il suo adattamento nei semispazi garantisce sempre equilibrio con un rischio calcolato. Come vedremo più avanti il movimento non ha le caratteristiche dell’aggressione agli spazi ma si configura molto di più come un movimento di adattamento R. Madrid - Sevilla (Visuale TV)-2

Riprendendo il concetto di Semispazio in questo screen possiamo vedere che l’impianto permetta al terzino di unirsi ai tempi del Regista ottenendo sulla fascia un sovraccarico naturale. Tatticamente a questo punto non possiamo più parlare di un lato debole del modulo perchè l’esterno offensivo avversario si ritrova ad essere in inferiorità numerica sulle transizioni e può agire solo se i suoi compagni riescono a servirlo con palla alle spalle della linea difensiva. Il rovescio della medaglia è lo scarso scaglionamento della coppia che spesso si ritrova appiattita nelle fasi di gioco rendendo la fascia coperta in ampiezza ma penetrabile in lunghezza. E’ chiaro il dispendio fisico necessario per entrambi gli interpreti e MOURINHO ha optato per scelta di avere l’uomo più forte in fase offensiva proprio su questa fascia per avere la possibilità di modulare la pressione della spintaR. Madrid - Sevilla (Visuale TV)-3Sul ripiegamento difensivo si agisce sempre in sovraccarico sui semispazi andando ad attaccare in una zona intermedia  in anticipo rispetto al reparto difensivo, ma è evidente l’appiattimento della coppia che spesso se presa in parità numerica non ha mai possibilità di attaccare il portatore di palla nel 2 vs 1 agendo spesso singolarmente nei compiti di aggressione e copertura dell’uomo che si inserisce. Qui il 4231RM non può concedere Dribling o uno-due che permettano l’attacco dietro le spalle quindi con palla all’esterno offensivo avversario la cura dei particolari è fondamentale come la distanza tra i reparti che devono permettere di arrivare con i tempi giusti sul ripiegamento qualora gli avversari ricerchino la giocata centrale. Dallo screen però possiamo capire come il 4231RM permetta sempre alla linea difensiva di posizionarsi nelle zone di riferimento centrali grazie all’azione ritardatrice che si propone in fascia aspettando che uno dei due  Coentrao o Alonso si inserisca come quarto del reparto difensivo. R. Madrid - Sevilla (Visuale TV)-4Anche in transizione possiamo vedere bene il movimento in anticipo del terzino sul Semispazio cercando di agire come punto di riferimento per le palle alle spalle della prima linea degli avversari. Da qui dobbiamo dedurre che le caratteristiche del 4231RM in una tattica veloce che supporti le folate di Cristiano Ronaldo non possa mai prescindere dall’utilizzo di un terzino a rimorchio che sappia attaccare Senza Palla gli spazi con la possibilità di avere il piede forte aperto alle soluzioni che prevedano anche il cross. L’impressione è che l’impianto possa sempre spingere tanto sullo spazio dietro a Ronaldo e chiaramente Mourinho su tattiche asimettriche fa cadere la scelta su due terzini che gli possano garantire la giusta interpretazione Coentraoemarcelodue giocatori di altissimo livello che possono presidiare la fascia per tutti i 105 metri di lunghezza, qui sotto possiamo vedere come Mourinho in due partite recenti li abbia utilizzati entrambi lasciandogli per 90 minuti il compito di dettare legge sulla fascia di competenza. La squadra con loro si può schiacciare al centro portando Ronaldo a fare il ruolo di punta aggiunta con Alonso in grado di dettare i tempicoentrao3

marcelo3Come dicevamo l’ impressione è che si possa spingere ma la realtà è che spesso i tempi non coincidono con la rapidità di Cristiano Ronaldo che parte molto alto, questo comporta una fase offensiva che nelle ripartenze veloci non sfrutta il massimo del suo potenziale lasciando agli avversari la possibilità di chiudersi al centro come possiamo vedere qui sotto, mancando invece la ghiotta opportunità di attaccare da fuori area la zona lasciata dall’attaccante portoghese.                                                                                                                         R. Madrid - Sevilla fase offensivaPer gli avversari comunque nonostante sia una zona attaccabile l’azione non è mai facile da eseguire dato che la posizione di Ronaldo schiaccia sempre il terzino profondamenteR. Madrid - Sevilla (Visuale TV)-6Qui possiamo vedere proprio quello che stavamo dicendo la difficoltà nel creare superiorità numerica stà nella capacità di tenere bloccato il terzino e nella possibilità di Alonso favorevole della posizione arretrata di anticipare il movimento ad attaccare dell’avversario sul lato asimmetrico, spesso Mourinho quando trova una squadra che riesce ad attaccare bene questo lato opta per la soluzione di avanzare il difensore centrale di riferimento a pressare in mezzo a Coentrao e Alonso dando più forza ai compagni e  riuscendo a fare reparto. Finisce qui l’avventura 4231RM e ma abbiamo potuto toccare e analizzare solo una minima parte delle idee di Mourinho in ogni caso continueremo il nostro lavoro nel cercare di capire il gioco più bello al mondo. A presto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: