Il Diamante


Il centrocampo a diamante necessita di piccole accortezze che è bene sapere. Fermo restando che il settaggio dipende dagli interpreti del modulo ci sono dei punti inamovibili. Il centrocampista arretrato è uno schermo per la difesa che libera la linea permettedogli una minor attenzione alle marcature e una minor percentuale d’errore quando la difesa esce palla al piede. Il centrocampista avanzato toglie compiti di raccordo al reparto offensivo lasciando alle punte il compito di dare profondità e ampiezza alla manovra. Teniamo presente che bisogna prendere in considerazione almeno 4 tipi di diamante (largo,stretto a v, lungo e corto) e ognuno ha bisogno dei giusti interpreti. Ma è chiaro che i due centrocampisti centrali si devono muovere secondo una regola ben precisa: uno Raccorda la Profondità l’altro Copre in Ampiezza. Il Diamante offre versatilità in tutte e due le fasi (offensiva e difensiva) grazie alle catene fisse, ma perde la sua forza nelle Transizioni. I centrocampisti in linea verticale infatti sono sempre in ritardo durante le transizioni, ed ecco che risulta fondamentale avere giocatori più intelligenti dal punto di vista tattico e rapidi sui recuperi, piuttosto che giocatori di posizione  forte nei contrasti. Le vie centrali almeno nel 442-diam-largo subiscono una forte pressione con gli inserimenti che devono essere coperte con le diagonali corte  che affronteremo nel prossimo post. A presto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: